Una storia esemplare

Teresa Pomodoro

Teresa Pomodoro

La fondatrice

Teresa Pomodoro fondatrice e anima di No’hma, si è formata a stretto contatto con le più importanti personalità del panorama culturale milanese degli anni ’70: fondamentale l’incontro con Giorgio Strehler, creatore dello “Spazio, Tempo, Parola”, di cui Teresa entra ben presto a far parte, cimentandosi anche con la drammaturgia. In quegli anni i suoi testi vengono interpretati da figure di spicco come Franco Graziosi, Lucilla Morlacchi, Valeria Moriconi e Alberto Lionello.
Sono queste prime esperienze a suscitare in lei il desiderio di creare un progetto teatrale innovativo, libero, senza limiti o preclusioni economiche, al servizio del sociale e di tematiche distanti da quelle del teatro di tradizione. La poetica di Teresa, segnata dalla coincidenza tra Sentimento e Parola, culmina nella creazione di Spazio Teatro No’hma, con la sua splendida sede nell’ex palazzina dell’acqua potabile di Via Orcagna.
Nelle prime stagioni sotto la sua direzione, No’hma porta il teatro nei luoghi della solitudine sociale, con i laboratori presso le case di reclusione di Milano Opera e San Vittore e lo spettacolo nel  nel Parco di Ponte Lambro,

che ha coinvolto gli ospiti rom della Casa della Carità. Dal 2000 inizia una fruttuosa collaborazione con Mons. Erminio De Scalzi che culmina con la performance “Sant’Agostino in Sant’Ambrogio tra biografia e parola” del 2004, nella cornice della basilica di Sant’Ambrogio.
Nel 2006 il ciclo “Pensiero e Fede” è dedicato a figure del mondo laico che si sono a lungo interrogate sul legame tra umano e divino. 
L’anno seguente Teresa propone una serie di rappresentazioni dedicate a Madre Teresa di Calcutta, Gandhi, Martin Luther King jr. e Mohandas Karamchand, le “Grandi figure della Pace e della Solidarietà umana”. Nel 2008, infine, ha proposto una serie di riflessioni dedicata agli “Educatori che costruiscono un Patrimonio Universale”, Don Lorenzo Milani, Padre David Maria Turoldo e Don Primo Mazzolari. 
Teresa, donna di cultura, di forti passioni artistiche e civili, ha saputo creare uno spazio nel quale l’uomo potesse riflettere sulla propria condizione, rappresentare se stesso e promuovere un cambiamento. No’hma è la più alta sintesi del percorso di Teresa: un’eredità umana e artistica straordinaria, raccolta con coraggio dalla sorella gemella Livia alla sua morte.

Teatro No'hma TERESA Pomodoro

I Frammenti

Sono un affresco sorprendente del nostro tempo che restituiscono con forza al lettore il concetto libero e inviolabile di bellezza e umanità attraverso l’armonia corale delle arti in esso rappresentate. Un’opera d’arte unica e preziosa per raccogliere gli scritti
di una così grande protagonista della cultura italiana e internazionale.

LEGGI  ⟼

Copyright (c) 2020/21 Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro.
All Rights Reserved (C.F. 97145970154)